Buongiorno cari amici della rubrica Rotellando con Fede & Tiffy come state? Come state passando questa quarantena? Noi stiamo facendo delle passeggiate intorno a casa, fortunatamente il meteo ci permette di stare molto in giardino, anche se ci manca prendere la macchina e poter andare nei parchi o al lago , a passeggiare . Non ci possiamo lamentare perchè spazi verdi e passeggiate, nei limiti, non ci mancano. Oggi per la nostra rubrica, vi racconterò di quando siamo andate a Venezia.

Una città incantevole con tutti i suoi vicoletti caratteristici, piena di colori e inebrianti odori. Io e Tiffany siamo state in gita qui nel 2018, ne conservo un bellissimo ricordo.

Tiffany ha girato ,con me , ovunque ed è salita anche sul vaporetto ovviamente i cani vanno tenuti al guinzaglio , sotto le gambe o in braccio.

I mezzi di trasporto a Venezia sono pet-friendly: cani e gatti, infatti, possono salire tranquillamente sul vaporetto senza pagare alcunché.
E sono anche molto curiosi .
Non è difficile incontrare chi fa capolino col musetto, comunque meglio se “con museruola”, come da regola dei trasporti pubblici locali, che impone anche il guinzaglio.
L’importante è che il proprietario, non mi stancherò mai di ripeterlo, si comporti con buon senso. Deve essere sempre equipaggiato di sacchetti igienici e di tanta attenzione e pazienza per far stare fido tranquillo, al suo posto.

Abbiamo girato ininterrottamente tutto il giorno , nonostante sia stata la prima città che ho visitato con Tiffany , posso affermare che è stata super brava ha girovagato alla scoperta della città senza abbaiare, senza tirare e in vaporetto è stata educatissima, sono davvero orgogliosa della mia cagnolina perché è bello poter visitare nuovi luoghi con i propri piccoli amici senza doverli lasciare a casa. Io, come oramai avrete capito, promuovo il turismo pet- friendly e al contempo recensisco luoghi e strutture senza barriere architettoniche .

Venezia , dal punto di vista della disabilità, è scomoda . E’ pur vero che la prima volta che vai in una città sei spaesato , non sai gestire bene il tutto e infatti non ho potuto visitare tutto ciò che c’ era nelle mappe disabili. Vi allego i percorsi suggeriti sul sito del comune di Venezia https://www.comune.venezia.it/it/content/venezia-accessibile- ,varie mappe da poter facilmente consultare .

Le mappe sono ben strutturate e presentano tutta la città. Per gli spostamenti, vi consiglio il vaporetto , il cui il biglietto giornaliero ha il costo di 20€ (all’ora era cosi ora non so) altrimenti ogni volta che vi sposterete pagherete 7,50 a persona, per i disabili è gratis , l’accompagnatore paga 1€ , i cani salgono gratis.

Venezia è una città con poche aree verdi, attraverserete vicoli,scalinate, ponti e spesso molta folla, di certo è impegnativo per noi umani, figuratevi per i nostri pelosi . Per questo, vi consiglio di visitarla quando non è troppo caldo, l’ideale sarebbe in primavera o in autunno .

Vi elenco delle aree di relax , in cui far tappa, per una sosta piacevole :

  • La zona di Cannaregio ha comunque due parchi (a circa 15 minuti a piedi da piazzale Roma), uno vicino alle Guglie, l’altro a Villa Groggia, vicino a Sant’Alvise, entrambi con un gran numero di alberghi nei dintorni. Dal parcheggio di San Giuliano c’è una navetta che porta avanti e indietro a Cannaregio, in zona Tre Archi, vicina a entrambe le aree.
  • Per le passeggiate col cane c’è anche il parco Savorgnan. Il parco si trova dopo il Ponte dell’Accademia
  • “Dove si può portare Fido a sgambare a Venezia? Certamente si può raggiungere il ponte dell’Accademia, dopo il quale, sulla destra, c’è un bel prato naturale, con fiorellini ed erbe selvatiche: qui cani e proprietari si trovano a loro agio”Lo consiglia Gelsia Cardin, titolare della Cardin Pet Boutique, che aggiunge:“Sarà grande trecento metri quadrati, nonostante sia molto frequentato, è davvero pulito.
  • Altra zona dove portare i cani è alla fine del lungomare: ovvio che bisogna andare muniti di sacchettini, però non so se si è autorizzati oppure se si rischia una multa”.

Inoltre , amici disabili, per noi è accessibilissimo il giro in gondola grazie a Gondolas4all http://www.gondolas4all.com . Ecco le foto della mia gita in gondola ,in compagnia della mia amica Antonella.

Il costo è esoso però è stata un’ esperienza unica. I prezzi per l’affitto della gondola oscillano dai 100 euro ( all’incirca il costo che ho sostenuto io), fino a salire a 300: si può aumentare ancora di più, “dipende da quello che si vuole vedere”.

L’alternativa economica è salire sulle gondole utilizzate per attraversare il Canal Grande. In mancanza del ponte sono usate come traghetti, si trovano in diversi punti della città e costano pochi spiccioli a passaggio-tratta.

Ho scoperto che anche i nostri fedelissimi amici posso salire sulla gondola a discrezione del responsabile, basta accordarsi prima. Io personalmente non ho visto cani salire a bordo.

Mi è piaciuta molto Venezia, tanto da ritornare , una seconda volta in compagnia di amici, ve la consiglio vivamente.

Mentre attendo di poter tornare a viaggiare, vi ringrazio per continuare a leggerci!!!
Torneremo presto con un nuovo articolo da girovaghe .

Un abbraccio.

Fede e Tiffany