Luca è un ventenne innamorato follemente di Claudia e della vita; un giovane universitario impegnato a livello politico. La prima travolgente storia d’amore lo catapulta in un mondo pieno di emozioni: panchine, concerti, cene, viaggi, sesso. Tutto è splendido, vivido, intenso. Esplodono i suoi anni saturi di entusiasmo e di idee tra dibattiti politici, incontri ed amici. Un periodo colmo e soddisfacente con il suo apice nell’elezione a consigliere, finché uno sguardo assente, una frase sottovalutata diventano vivi e tutto è repentinamente deteriorato. Come vetro che si incrina, riflettendo mille parti di sè che non combaciano più. E Luca crolla. .🧑🏻

✈️ È così arriva il viaggio ad Amsterdam con una vecchia conoscenza del partito, tutto per caso. E qua Luca si lascia andare ad una vita dissoluta, con il pensiero di Claudia nella mente ma disposto a fare di tutto per annebbiarla. Ma poi c’è la risalita. Perché da un buio così estremo non ci si può che evolvere, oppure soccombere.

È una scrittura volutamente semplice che trasporta in un mondo post-adolescenziale in maniera prepotente. Tutto è vissuto insieme al protagonista perfettamente caratterizzato. La Puglia è la cornice perfetta di una realtà bene incastrata tra Negroamaro, Lecce, amici, vinerie, riserve naturali ed orecchiette fatte in casa.È un romanzo di formazione che segna il passaggio da una vita più facile, filtrata, ad una più adulta. Dove il dolore assurge a passaggio essenziale di quella crescita impossibile da arrestare. Una lettura coinvolgente ed attuale che evidenzia il talento del giovane autore e la speranza che presto leggeremo ancora di lui perché vi assicuro che è un libro che merita davvero e che permette di attraversare insieme al giovane protagonista tutte quelle tappe inevitabili ma indispensabili per diventare davvero adulti.

alla prossima recensione,

Carrie

redazione
Latest posts by redazione (see all)